• soci banca di asti

Login

serve aiuto?

Titolari BancaSemplice Home e Info

Puoi parlare con noi al 800 235 270 e se sei all’estero allo +39 0521 19 22 203

Titolari BancaSemplice Corporate

Puoi parlare con noi al 800 703 558 e se sei all’estero allo +39 0521 19 22 189

Banca di Asti e Biver Banca anticipano la cassa integrazione ai lavoratori delle Imprese in difficoltà a causa dell’emergenza Covid-19

Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

Il Gruppo Cassa di Risparmio di Asti ha aderito alla Convenzione definita dall’Associazione Bancaria Italiana insieme alle Organizzazioni Sindacali e alle principali Associazioni di Categoria, in tema di anticipazione sociale in favore dei lavoratori destinatari dei trattamenti di integrazione al reddito, previsti dal Decreto Cura Italia.

La Convenzione prevede l’anticipazione da parte di Banca di Asti e Biver Banca dell’indennità spettante al Lavoratore fino al versamento da parte dell’INPS, per un importo forfettario complessivo massimo pari a 2.800 €. La durata massima dei trattamenti cumulativamente riconosciuti non può, in ogni caso, superare le diciotto settimane complessive: tale importo sarà ridotto proporzionalmente in caso di durata inferiore o di part-time.

Le aziende che, nell’anno 2020, sospendono o riducono l’attività lavorativa per eventi riconducibili all’emergenza COVID-19, possono richiedere la concessione del trattamento ordinario di integrazione salariale o dell’assegno ordinario per una durata massima di nove settimane, per periodi decorrenti dal 23 febbraio 2020 al 31 agosto 2020, incrementate di ulteriori cinque settimane, nel medesimo arco temporale, per i soli datori di lavoro che abbiamo interamente fruito del periodo di nove settimane. Solamente le aziende che abbiano fruito del trattamento di integrazione salariale ordinario o di assegno ordinario per l’intero periodo massimo di quattordici settimane (9 + 5), possono richiedere ulteriori quattro settimane di interventi anche per periodi antecedenti al 1° settembre 2020.

L’anticipazione è riservata ai clienti del Gruppo Bancario titolari di un conto corrente ordinario e operativo con accredito dello stipendio. Il Gruppo Cassa di Risparmio di Asti non percepirà alcun compenso per il servizio svolto: il conto corrente specifico dedicato all’operazione sarà a costo zero, con bolli e oneri fiscali a carico della Banca.

In linea con le indicazioni per tutelare la salute dei clienti e delle persone che lavorano agli sportelli, le Banche del Gruppo C.R. Asti hanno strutturato la procedura telematica per il perfezionamento delle operazioni. I lavoratori interessati potranno inviare alla propria filiale di riferimento un’e-mail di richiesta e riceveranno tutte le indicazioni per avviare il processo o, in alternativa, potranno recarsi direttamente in filiale.

I contatti delle filiali sono disponibili qui.

Asti, 15 giugno 2020

Foglio Informativo

FSBA_Allegato-1-Richiesta-lavoratore-alla-banca.pdf

FSBA_Allegato-2-Autorizzazione-accredito-prestazione.pdf

FSBA_Allegato-3-Domiciliazione-accredito-FSBA.pdf

FSBA_Allegato-4-Elenco-documenti.pdf

Trattamento-integrazione-salariale-ordinario-Covid-19-Allegato-A1.pdf

Trattamento-integrazione-salariale-ordinario-Covid-19-Allegato-A2.pdf

Trattamento-integrazione-salariale-ordinario-Covid-19-Allegato-A4.pdf

Trattamento-integrazione-salariale-in-deroga-Covid-19-Allegato-B1.pdf

Trattamento-integrazione-salariale-in-deroga-Covid-19-Allegato-B2.pdf

Trattamento-integrazione-salariale-in-deroga-Covid-19-Allegato-B3.pdf

Trattamento-integrazione-salariale-in-deroga-Covid-19-Allegato-B4.pdf

Altro da leggere